Ultima modifica: 2 Novembre 2017

Piano dell’Offerta Formativa

Il Piano dell’offerta formativa è la carta d’identità della scuola: in esso vengono illustrate le linee distintive dell’istituto, l’ispirazione culturale-pedagogica che lo muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività.

L’autonomia delle scuole si esprime nel POF attraverso la descrizione:

  • delle discipline e delle attività liberamente scelte della quota di curricolo loro riservata
  • delle possibilità di opzione offerte agli studenti e alle famiglie
  • delle azioni di continuità, orientamento, sostegno e recupero corrispondenti alle esigenze degli alunni concretamente rilevate
  • dell’articolazione modulare del monte ore annuale di ciascuna disciplina e attività
  • dell’organizzazione adottata per la realizzazione degli obiettivi generali e specifici dell’azione didattica
  • dei progetti di ricerca e sperimentazione.

Copertina piano triennale dell'offerta formativa

 

 

Il nuovo POF

Con la legge 107 la cadenza di elaborazione del nuovo POF diventa triennale con la possibilità di revisioni annuali.
Il nuovo piano dell’offerta formativa viene elaborato dal collegio dei docenti e approvato dal consiglio di istituto.
Esprime l’identità del singolo istituto che rende pubblica all’esterno la mission e gli obiettivi della scuola, la progettazione che si attua per raggiungerli e le scelte di indirizzo.